Auguri, “Figlio mio”

“Figlio mio” sono le parole più belle che una mamma possa pronunciare dopo aver portato per 9 mesi nel suo ventre quella creaturina, dopo averla partorito con travaglio e dolore, sangue del suo sangue…
“Figlio mio”…ti ho coccolato impiastricciata di baci e amore, ti ho avuto addosso come una seconda pelle, ti ho avuto accanto stringendoti la mano…
Auguri “figlio mio” che stai crescendo facendoti spazio nel mondo, quello che comincia a essere lontano da me, affrontando la vita tra sfide, sbalzi di umore, cadute e conquiste, ma con la libertà di discernere e di continuare a sognare.
Auguri “Figlio mio” che tu possa andare incontro al futuro scegliendo di “essere” chi vorrai.
Porta con te questo mio AMORE perché è tutto ciò che posso donarti, così semplicemente…l’amore di una madre…
Buon compleanno, “figlio mio”!
Buon compleanno, Lorenzo mio❤
+16

La tua mamma

Mi piace andare controcorrente…

Mi piace andare controcorrente,
in direzione ostinata e contraria
Ho tolto la benda dagli occhi e dal cuore per vedere bene tutta la gente che incontro.
Perché sono stanca della gente che farebbe carte false pur di stare sempre in pole position
o che sgomita per far posto a se stesso.
Gente che non sa regalare neanche sorrisi, insipiente e indifferente alla vita.
Gente dal cuore vuoto, dalla bocca piena di cattiveria, che vomita insensibilità e che è destinata a sfiorire.
Ho bisogno di gente che sorrida, che regali abbracci e carezze anche solo con le parole.
Gente che perdoni gli errori altrui e che possa colorare il mondo solo con la sua essenza.
È questa la gente di cui voglio continuare a circondarmi perché scaldi le mie giornate, renda più creativa la mia mente, guardi al mondo con grande attenzione.
Bastano piccole cose, piccoli gesti ma di quelli veri, sinceri, onesti per investire in positività e far parte di quella gente che amo e che profuma di vera bellezza♡
Marinella Tumino@

Sentiva il bisogno di…

Sentiva il bisogno di essere avvolta in un abbraccio, allora lo attiró a sè e gli si attaccó al collo, cercando senza indugio le labbra per sentire il sapore e la passione dei suoi baci.
Travolti da tali effusioni era come sentire la melodia di un canto lontano che pian piano si avvicinava e poi prorompeva, lambendo anima e corpo…
Marinella Tumino@

Buon Anno!…Benvenuto 2017!

L’anno che si chiude è stato un anno ammiccante. Non ha risparmiato le sue spine, né lacrime ma, per fortuna, ha lasciato anche tante cose stupende. Benessere ma anche disillusioni hanno scritto la loro parte nella mia vita, come nella vita di tutti voi. C’è a chi è andato meglio e a chi peggio ma… se siamo ancora qui a scrivere il nostro “dopo”… è perché, tutto sommato, è andata bene e tutto può ancora magicamente accadere. Il mio augurio personale è che possa levarsi alto il “sole” fino a infiammare l’anima e circondare di sogni, desideri, mete per tutto il 2017. Che ogni giorno possa essere da noi apprezzato come un dono, un momento unico in cui combattere “senza armi” per vivere in modo migliore ogni secondo, ogni attimo. Un anno di conquiste, di traguardi evidenti, di forza positiva, di vitalità. Spero che nel nuovo anno ognuno di noi possa continuare a ritrovare le persone care accanto ed io spero di ritrovare ancora voi che mi avete donato molto e fatto sentire così “grande” anche se sono così “piccola”. Vorrei avervi ancora con me per tutto quello che mi avete lasciato in dono. Grazie Emoticon kiss:-*
Abbraccio, in modo particolare, tutte quelle persone che mi hanno fatta sentire “speciale” scaldandomi l’anima con la loro presenza. Auguro a tutti quanti uno sfavillante 2017 dove “perdersi” per ritrovarsi migliori o semplicemente più felici, mentre io continuo ad emozionarmi scrivendo in punta di cuore

Passeggiando tra i pensieri pensati…

Passeggiando tra i pensieri pensati,
fingo di non pensare.
Vedo un’ombra rilucente
che echeggia nella fitta oscuritá.

Impastata di silenzio urlato,
mi avvicino con volontá risoluta.
Riconosco i contorni e le fattezze
a me caramente intime.

Ci incontriamo nonostante le distanze,
ci sfioriamo con parole deliranti e
sguardi impetuosi.

Mi chiedo dove finisci tu…
dove comincio io
Io sono tu
Tu sei io
E naufraghiamo delicatamente
nel viscerale Noi

Marinella Tumino@