Nuovo romanzo inedito approda in terra turca….

È in un momento di grandi incertezze, perplessità e paure a livello non solo europeo ma anche mondiale che il mio nuovo ‪#‎RomanzoInedito‬, cui ho dato il titolo “Oltre il Cielo di Istanbul”, ha solcato terra turca. Nelle preziosissime mani di una grande giornalista e scrittrice….una donna speciale. Grazie MINE TURKILI ♡ il tuo lavoro e la tua recensione mi hanno scaldato il cuore….
E adesso proviamo a volare alto…

“Volarono sopra la cittá al crepuscolo(…) Che meraviglia i minareti! Sagome aguzze e slanciate che si stagliavano nel cielo infuocato di un tramonto senza nubi….sembravano dita mingherline e nodose che cercavano di afferrare il cielo, l’infinito, facendosi spazio tra case e moschee…”

I Miricani Trasierru e Giovannuzza…

“(…) Donna Lucia e don Michelino non avevano figli e la donna da sempre aveva avuto un occhio di riguardo per la picciridda che era molto vivace e intelligente oltre che ben educata.
Dopo pranzo, la signora invitò la piccola ad accompagnarla nello studio dove c’era una ricca biblioteca con tanti volumi ma Giovanna non sapeva ancora leggere e Lucia, allora, le faceva sfogliare libri con immagini di animali nelle foreste, di pesci negli oceani, di fiori oppure le leggeva qualche fiaba. Nel frattempo le carezzava i capelli e la piccola si lasciava coccolare sognante.
“ Ma perché non hai figli?”- chiese Giovanna a Lucia
“ Perché ancora la cicogna non ce li ha voluti portare”
“ Ah…ma se ti piacciono tanto, vedrai che la cicogna te li porterà” – sottolineò la piccolina – poi aggiunse- forse dovresti fare qualche preghierina in più, non credi?”
“ Hai ragione, Giovannuzza, credo proprio che io debba pregare un po’ di più – affermò Lucia che stava divertita al gioco- così la cicogna correrà subito a portarmene almeno uno.
Si guardarono e si sorrisero con grande complicità”

da I MIRICANI TRASIERRU in #TrameDinchiostro2015

Puoi acquistare on line:
http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1940
http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=1955

Nella foto Giovanna(ovvero la mia mamma all’età di 2/3 anni)
protagonista del racconto “I Miricani trasierru”

NE PLUS JAMAIS! MAI PIU’!

Il Giorno della Memoria non è solo il 27 gennaio, come ci ricorda la Legge 20 luglio 2000 n. 211, ma sempre!….Dunque, ricordiamoci di guerre assurde senza senso, di forni accesi pronti a uccidere anime innocenti. Ricordiamoci di grida silenziose, di quell’indifferenza al dolore, di chi è stato vittima ingiustamente. Ricordiamo quanto l’uomo sia capace di diventare disumano, infame e amorale e dell’atrocità di ogni assurdo gesto compiuto,
Oggi, domani e SEMPRE ricordiamoci dei fatti, di quegli orrori compiuti, di chi non c’è più. NE PLUS JAMAIS!….MAI PIU’!

LA SHOAH RACCONTATA AI BAMBINI

A Buchenwald nel corso della guerra mondiale, come in altri campi di sterminio, vennero uccisi molti bambini. Questa poesia li ricorda.
C’è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede
ancora la marca di fabbrica
Schulze Monaco
c’è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio
di scarpette infantili
a Buchenwald
più in là c’è un mucchio di riccioli biondi
di ciocche nere e castane
a Buchenwald
servivano a far coperte per i soldati
non si sprecava nulla
e i bimbi li spogliavano e li radevano
prima di spingerli nelle camere a gas
c’è un paio di scarpette rosse
di scarpette rosse per la domenica
a Buchenwald
erano di un bimbo di tre anni
forse di tre anni e mezzo
chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni
ma il suo pianto
lo possiamo immaginare
si sa come piangono i bambini
anche i suoi piedini
li possiamo immaginare
scarpa numero ventiquattro
per l’eternit
perché i piedini dei bambini morti
non crescono
c’è un paio di scarpette rosse
a Buchenwald
quasi nuove
perché i piedini dei bambini morti
non consumano le suole…
JOYCE LUSSU

La memoria storia insegna..

La MEMORIA STORICA insegna e noi tutti, in particolare i giovanissimi(!), dobbiamo essere dei bravi allievi.
Ricordiamo che la DEPORTAZIONE interessò non solo gli Ebrei, sterminati in massa, ma anche i non Ebrei. La deportazione ha riguardato anche gli IMI (INTERNATI MILITARI ITALIANI) tra cui molti Siciliani, che non sono stati eliminatii in camere a gas o in forni crematori ma che hanno subito l’umiliazione e le sevizie da chi non conosceva UMANITÁ.
PER NON DIMENTICARE MAI!!!
#QuelTrenoPerLaPolonia

Magica alchimia…

“I loro occhi si cercavano, si trovavano, evocando pensieri romantici. Fu a quel punto che lui le prese il braccio e con decisione l’attirò a sé, stringendola. Le mani cominciarono ad accarezzare il corpo come se lo conoscesse da sempre; sembravano sapere ogni segreto. I loro odori, le loro fragranze amalgamate con tutti gli umori esalati dal corpo, empivano gli olfatti in quella sorta di magica alchimia che sa di possesso”.
Da FRAMMENTI D’ANIMA di MARINELLA TUMINO- GIOVANE HOLDEN EDIZIONE

“Giornata della Memoria”: work in progress…

Per il 27 GENNAIO p.v. ho dovuto declinare l’invito, inoltrato come ogni anno, da parte della Prefettura di Ragusa e quello dell’Istituto Comprensivo “F. Crispi” per incontrare i ragazzini delle classi Terze della Scuola Media…
Ebbene, sto spendendo con molto piacere le energie per organizzare nella MIA SCUOLA un evento con ospiti d’eccezione…
Speriamo in una buona riuscita!!!

Ancora NEGAZIONISMO: assurdo ma vero!!!

“Il governo italiano ha deciso di celebrare a modo suo la giornata della memoria della Shoah, ricevendo proprio alla vigilia il presidente iraniano Hassan Rouhani che nel corso degli anni ha rilasciato numerose dichiarazioni volte a ripetere lo sterminio ai giorni nostri. Pochi giorni fa è giunta la notizia che anche nel 2016 le autorita’ governative di Teheran terranno l’International Holocaust Cartoon Competition, il cui piatto forte sono le vignette che ritraggono ebrei nell’atto di costruire delle messinscene di Auschwitz o israeliani che fraternizzano con delle SS. Ma, si sa, alle autorità iraniane di oggi non interessano tanto gli ebrei già uccisi nel passato, ma quelli da uccidere oggi”
(Tratto da una nota del Senatore Questore Lucio Malan)

CHIEDIAMO ALL’ITALIA DI NON TACERE DI FRONTE A QUESTE ASSURDITA’. Ai massimi rappresentanti dello Stato italiano spetta per primi in Europa il compito di porre la questione del RISPETTO DEI DIRITTI UMANI universalmente riconosciuti al centro di ogni incontro e intesa con rappresentanti iraniani. In occasione della visita del Presidente Rouhani in Italia, ci auspichiamo che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Primo Ministro Matteo Renzi usino questa preziosa occasione per DENUNCIARE LE VIOLAZIONI di cui l’Iran si fa continuamente protagonista.

‪#‎DITELOaROUHANI‬ – LE ISTITUZIONI ITALIANE NON DEVONO ABBASSARE LA TESTA SVENDENDO LE NOSTRE COSCIENZE

http://bit.ly/campagna-diritti-umani-iran

Amavano il buio e tutte le sue sfumature…

“Ogni volta come la prima volta, era l’inizio della scoperta di quello che può trovarsi al di lá del tempo e del desiderio. Al buio. Amavano il buio e tutte le sue sfumature, il buio e quel vorticoso senso di vuoto che viene per guardarlo. Il soffitto in legno sembrava così vicino ai loro corpi da dar loro l’idea di essere decollati verso il cielo…”

Da FRAMMENTI D’ANIMA di Marinella Tumino- Giovane Holden Edizioni-Gruppo Feltrinelli.

www.giovaneholden.it
www.amazon.it
www.ibs.it
E su tanti altri book-store on line