Il mio porto sicuro

Ognuno di noi ha una meta da raggiungere, un porto in cui approdare, nel quale poter trovare ristoro e, appagato, poter riprendere la navigazione verso altre destinazioni… altri porti…🚢
Eccomi qui nel mio porto sicuro: la scuola!

Grazie al mio personale fotografo LC 📸 per questo scatto che dice tanto di me💗

Facebooktwitterlinkedinmail

Mi piacciono le mezze stagioni…

Mi piacciono le mezze stagioni quando aliti di vento annunciano melodie di canti antichi, mentre il nuovo avanza.
Foglie giallo- arancio, stanche di vivere, ondeggiano come farfalle in attesa di fiocchi di seta.
Adoro i sentieri d’autunno con i caldi colori…che sotterrano i cieli estivi.
Amo i sapori dell’autunno che profuma di mosto e caldarroste e si colora di scarlatto del melograno…
Arriva il cambiamento fatto di solitudine, malinconia e meditazione…
Basta un tocco e il cuore arde, in attesa di labbra che sussurrano amore, baciando a ritmo della pioggia…
Mi piace l’autunno…si imbeve di vita nuova…
MT@

Facebooktwitterlinkedinmail

London, Queen Elisabeth and my MEMORIES💗

London, Queen Elisabeth
and my MEMORIES💗

Congedarsi da una persona cara dopo la sua dipartita è cosa alquanto dolorosa e triste. Vedere il feretro di Sua Maestà Elisabetta II percorrere le vie di Londra in processione, in perfetto ordine, a ritmo di passi cadenzati e di tamburi è stato davvero emozionante…
Le immagini del congedo finale della sovrana, che ha regnato in pienezza e segnato profondamente un’epoca storica e il suo popolo, mi hanno lasciato il retrogusto di amarezza e malinconia.
Al di là del fatto di “pensare” Sua Maestà eterna e intoccabile, ho sempre considerato Londra una città MAGICA e questo probabilmente è il motivo principale per cui con molto piacere la Gran Bretagna è uno dei Paesi europei nel quale ho effettuato un maggior numero di visite: cinque per l’esattezza.
L’ultima risale a prima della pandemia e della Brexit: ottobre 2019.
Ed ecco che mi dedico a sfogliare i miei ALBUM in cui ogni scatto ha per me un immenso valore📙
Per ben due volte sono andata nella Capitale anglosassone come docente-tutor per un mese consecutivo. Ho lavorato in progetti PON, ma ho pure “vissuto” Londra e visto ciò che più era nelle mie corde. Vivere e lavorare in un campus universitario, condividere le attività didattiche, visitare musei e luoghi della memoria storica, andare per pub con colleghi italiani e inglesi e con i miei studenti è stata un’esperienza superlativa. Percorrere le vie della Capitale in cui convive vecchio e nuovo, antico e moderno, sobrio ed esuberante mi ha letteralmente stregata.
Amo Londra, la sua atmosfera misteriosa, con quella luce sempre in bilico fra foschia e oro, i vapori che escono dai tetti e diventano nuvole da prestigiatore intorno ai lampioni gialli… ma ciò che mi ha sempre colpito è stata la presenza silenziosa e per niente invadente della QUEEN le cui immagini erano ovunque: nelle vetrine dei negozi, negli store, nell’oggettistica, nei canali della BBC, nei manifesti pubblicitari, nelle vie e piazze, insomma ogni angolo della Città raccontava le storie regali dei Windsor e mi è parso che vivesse allo stesso ritmo, con lo stesso battito di Lilibeth queen.
E ora? Che ne sarà di quella magia? Me lo chiedo (penso che ce lo chiediamo in molti!) da quando ho appreso la notizia della dipartita della QUEEN.
Londra e il mondo anglosassone in generale hanno perso non solo la REGINA, ma anche una grande DONNA, elegante, ironica, “colorata”, fondamentale punto di riferimento per il suo popolo e in un certo qual modo pure per il mondo intero.
E ora che ne sarà di questo mondo?
Nulla sará come prima, ma il fascino di Londra e delle sue geometrie perfette nelle imperfezioni resterà, ne sono certa!
In attesa di ritornare in quei luoghi che amo così tanto, continuo a sfogliare il mio bellissimo album dei ricordi…

Londonlife #londoninmyheart

Facebooktwitterlinkedinmail

Grazie❣️

CHE DIRE? Grazie speciale a tutti coloro che hanno letto l’articolo e naturalmente alla Redazione del Corriere di Ragusa❣️

Gentile professoressa Tumino,
il suo articolo ha finora totalizzato decine di migliaia di letture e raggiunto oltre 40.000 persone su Facebook con il post pubblicato sulla pagina di Corriere di Ragusa, senza contare i risultati della condivisione sugli altri gruppi social del territorio ibleo. Mi faceva piacere condividere con lei questi dati. Ancora grazie della preferenza e alla prossima!

Facebooktwitterlinkedinmail